16 Mag 2017

È difficile ricevere finanziamenti per la propria azienda, soprattutto in questo periodo buio che sta attraversando l’Italia. Eppure qualche soluzione alternativa c’è.
Viene dal web ovviamente, centro di innovazione perenne.

Sono sempre di più le piccole e medie imprese che si rivolgono a piattaforme di equity crowdfunding e social lending come fonti di finanziamento.
Il croudfunding consiste in raccolte fondi attraverso il contributo delle persone comuni, per lo più utenti della rete; il social lending invece è una modalità di prestito che avviene tra privati direttamente su siti di aziende di social lending.

Questi due metodi di finanziamento sono l’ideale per le piccole e medie imprese che puntano all’innovazione e quindi hanno bisogno di liquidità e ne hanno bisogno il prima possibile, per cui evitano di rivolgersi alle banche dove i tempi di attesa sono lunghi.

In un futuro prossimo, se la situazione finanziaria attuale non cambia in positivo, saranno sempre di più le imprese che decideranno di utilizzare questi metodi alternativi per ottenere fondi e fondamentale sarà il ruolo delle persone comuni.

Gli utenti, le persone, possono investire i propri risparmi per finanziare piccole e medie imprese innovative nel cui sviluppo credono fortemente.